cose grazie alle quali mi sono pagato un gelato senza panna 2

La fotografia digitale non sconfiggerà mai il cattivo gusto. <Questa è una certezza> ulula il Barelli indicando con mano ferma, per dare spessore alle sue parole, un punto immaginario tra il frigorifero dei gelati e una ragnatela. <Ciò significa che avrete il desktop del computer, o la memoria del telefonino invasa di vostri primi piani con la bocca piena di tagliatelle e gli occhi semichiusi solo perché il fotografo, così detto per comodità, voleva immortalare il vostro nuovo maglioncino girocollo>. <Hai ragione Barelli – dice Marchino – ma il problema non è solo di portatili e telefonini>. <Esatto, il problema è più concreto. Ed è un bene. Il problema è il vostro ingresso di casa. Dove vostra moglie ha allestito un santuario di foto orribili incastonate in preziose cornici. E quelle cornici, lo sapete meglio di me, stanno lì soltanto perché ve le hanno regalate gli zii che odiate, ma che è obbligatorio che vedano loro stessi quando vi vengono a trovare. Anche se dentro la cornice ci siete voi con una tuta azzurro elettrico che evidenzia solo le tre pance. Magari tutti rossi in viso per via del fuoco al quale cercavate senza successo di cuocere una braciola>. <Quelle cornici valgono molto ma si impolverano. Le foto valgono zero ma restano intatte dietro il vetro. Cosa dovete fare?> <Rovinarle?> chiede Tassini. <Seguimi Tassini – inizia il Barelli -. In un certo senso hai ragione. Vostra moglie non conosce il trucco per tenere sempre pulite e splendenti le cornici. E della foto, è palese, non le frega niente. Voi dovete prendere la palla al balzo. Per carità Tassini era una metafora, stai fermo e ascolta. Prima mossa: togliete la foto dalla cornice. Se la cornice è di legno e volete solo pulirla prendete un piccolo pennello e passate delicatamente sulla cornice. Se la cornice è macchiata oppure volete lucidarla fate così: miscelate tre albumi d’uovo montati a neve e un cucchiaio di candeggina. Prendete uno spazzolino e passatelo sulla cornice, poi per pulire il tutto strofinate con un panno morbido>. <Va bene, ma le foto orribili?> <Vostra moglie sarà entusiasta dal risultato splendente delle cornici e quindi non darà peso alla vostra frase successiva, che sarà: Purtroppo cara mi si è versata parte di uova e candeggina sulla fotografia e si sono rovinate>.

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: