cose grazie alle quali mi sono pagato un gelato senza panna 6

Di uomini che sfidano la natura per gloria o necessità ce ne sono molti. Arrivano al limite delle forze superando deserti, mari, montagne. Lottare contro la natura in città è più facile, molto più facile. <Quello che stai facendo tu, Tassini, non è sfidare la natura>. <E invece sì> risponde al Barelli che gli aveva mosso l’accusa. <Io parlavo di sfidarla in condizioni estreme, sia fisiche che psicologiche>. <Io sto sfidando la natura> punta i piedi il Tassini che non vuol sentire ragioni. <Tassini – riprende con tono condiscendente Barelli – guardare il cielo in cagnesco e invitarlo a coprirci di un metro di neve non è la stessa cosa>. <Voglio vedere se attacca. Ne voglio tanta così, invece di fare questi quattro fiocchi>. Sono le nove e mezzo di mattina e al bar arriva Marchino che batte i piedi appena entrato e si tiene la pancia con la mano. <Cos’hai?> domanda Tassini. <Indigestione>. <A metà mattina?> <Nevica> risponde Marchino mettendosi seduto. Tassini si gratta la nuca e Barelli interviene. <Elementare Tassini. Il qui presente Marchino ha l’indigestione al mattino perché come molti altri stamani ha aperto la finestra. Ha visto i primi fiocchi ed ha chiamato al lavoro dicendo che non andava. Poi avrà urlato a sua moglie di preparagli uno zabaione doppio. Ha mangiato tre fette di crostata, una banana, uno snack e si è riscaldato pure la minestrina avanzata di ieri sera. Ha anche bagnato il tutto con una spremuta d’arancia e vin brulè. E dopo aver soddisfatto il bisogno di calorie per le prossime sei settimane in venti minuti cos’ha fatto?> <Non lo so>, risponde Tassini. <Semplice. Dopo aver risposto ai primi fiocchi di neve con un pranzo di nozze si è messo sul divano a frullare i seicento canali del digitale terrestre. Ecco cos’ha fatto>. <E allora?> domanda Marchino. <Ora che hai capito tutto, almeno aiutami a far passare l’indigestione>. <Una strada prevede il bicarbonato, oppure il succo di limone, oppure qualche chicco d’uva, oppure acqua calda e zucchero. Il rimedio che ti consiglio, Marchino, è quello di iniziare a smaltire lo zabaione lontano dalla poltrona, prendere un sacco di sale e cospargerlo sul pianerottolo di casa che fuori è tornato sereno e stanotte finirà col gelare>.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: