La catastrofe è già qui

Cara catastrofe,

Non sentirla, non capirla, negare. Andare dritti, immaginando il buco azzurro come quello fosse l’orizzonte, il panorama e non il particolare su una tavola completamente nera.

Entra una signora di mezza età, cerca un libro, io sono distante. Riesco a intuire, chiama al telefono qualcuno per avere notizie certe sull’editore di un libro.
Dall’altra parte qualcuno risponde, lei chiede, senza vergogna, inconsapevole di tutto: “Amore della zia, quale codice civile volevi?”

 

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: