millenovecentoqualcosa

Domenica ho passato una bella giornata al Pisa Book Festival.
Aria fresca, l’ha chiamata l’amico editore che mi ha invitato. Ed era proprio così. Mi serviva una boccata d’ossigeno. Peccato poi si torni alla normalità. A vedere la realtà di un capoluogo di provincia in cui quelli che entrano in libreria ti chiedono smartbox, libri per prendere la patente scritti in moldavo, bambole, arredi per case di legno, “millenovecentoqualcosa che ce l’hanno chiesto a scuola”.

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: