L’osso

Ho rivisto una persona dopo una quindici d’anni e abbiamo fatto qualche parola rapida e ci siamo aggiornati sulle nostre questioni private. Poi mi ha guardato in maniera strana per diversi secondi, come che voleva dirmi Beato te.

Questo fatto mi ha sorpreso, anche perché, a guardare l’osso della faccenda, io stavo andando a fare un colloquio di lavoro che già sapevo inutile e lui invece stava per andare a lavorare.

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: