Pipistrello

Stanotte, che erano quasi le 4, abbiamo trovato una sorpresa in camera da letto. Stavo facendo la solita fatica per dormire avvinghiato al cuscino che pareva di lana e sul letto fradicio quando la mia signorina ha detto Svegliati, e io mi sono svegliato. E ha detto Fai piano che svegli la figlia, e io ho fatto piano per non svegliarla ma ho dovuto ripetere a voce alta la parola pipistrello quando lei, la signorina, ha detto C’è un pipistrello, guarda.

E poi ha detto L’ho visto a terra, mi sembrava una rana.

C’è anche una rana?

No.

Allora ho guardato, ho fatto piano e ho pensato a quello che poteva pensare questo cazzo di pipistrello che stava volteggiando attorno al lampadario e se guardava in basso vedeva il più grosso lombrico mai visto, che ero io nel letto, vestito di sole mutande, e che tentavo di articolare qualche parola, tipo Macheccazzo, oppure Eh?.

E se invece guardava in alto aveva un soffitto bianco e un lampadario che anche al buio si capisce che è rosa. Rosa.

Lui sbatteva le ali, e volteggiava, e io dicevo Macheccazzo. E siamo andati avanti così qualche minuto.

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: