Stamani

Stamani sono uscito verso le 12, ho salutato il cane che stava sonnecchiando sotto un olivo al sole di quella che poteva essere scambiata per una mattina d’estate. Sono salito in macchina e dopo un paio di chilometri sono arrivato in piazza. Da lì in edicola e mi sono comprato due quadernini a righe con l’intenzione di riempirli di parole. Uno rosso e uno blu.
Sono tornato a casa e ho scritto dieci pagine con la mia penna nera che lascia una traccia simile a quella di un pennarello, soltanto più esile ma molto forte.

Bello, no? Detto così, sì. Certo.
Il problema è che ho fatto tutto questo sentendomi addosso una intensa preoccupazione per me e le mie decisioni.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: