Libri e righelli

Il bello e l’eleganza abbinate allo studio sono state per me un’infatuazione durata il tempo di mettere la prima parola sulla prima pagina di un nuovo quaderno. L’ordine rigoroso degli oggetti sul banco o sulla scrivania hanno dovuto fare i conti con la mia mano sinistra, col mio gomito, con la mia postura scomposta. La tenacia di restare fedele a un quadro idilliaco non ha superato mai i primi cinque minuti. Per questo oggi quando ho visto in biblioteca due ragazze in banchi diversi, con le unghie laccate e curatissime, sottolineare i libri di testo con l’aiuto del righello mi è sembrato tutto meno ciò che voleva essere, cioè bello ed elegante. Sarà che questo concetto lo associo ormai a una posizione stravaccata sul divano, sulla poltrona, su due sedie, su una sedia e il tavolo, su una sedia sola in equilibrio su due sole gambe, a volte. Il concetto di bello è sostituito da lettere rimaste metà in testa e metà su carta, o metà su carta e metà sulla mia mano, sbaffata di nero. Mai è stato matite con la punta fatta di nuovo per sottolineare; e poi quando capita di usare il temperamatite, ho sempre trovato più di un segno a rincorrersi per la pagina, perché a forza di raccogliere la matita da terra la mina si è rotta lasciando scie di differenti tonalità sotto le parole scelte. Il concetto di bello non è stato mai il buon odore di penne e quaderni, di giacchetti precisi sulla spalliera. Erano due giovani ragazze che ancora vivono nell’illusione di essere materia solida invece che liquida.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: