Messaggero/2

Ripescaggi:

Quella fase lì che prima passavate in rassegna i canali del televisore e non vi fermavate mai su Sos Tata, ma anzi aumentavate la velocità del cambio canale, e poi d’un tratto, nove mesi dopo vi siete avvicinati con timore e sospetto ai consigli delle tate. Può capitare che qualcuno con un bimbo in braccio abbia deciso di votarsi alle seriose tate della tv, chi ai nonni, chi al cielo e chi magari abbia continuato a preparare aperitivi. L’ultimo caso (non solo, ci mancherebbe) è l’esperienza di Lucrezia Sarnari che continua a raccontare la propria vita arricchita dall’arrivo di un figlio. Lo sta facendo nel suo blog, dal malinconico titolo, “C’era una vodka” e lo ha fatto anche in un agile ebook. Il titolo, che è anche premessa, è “Manuale di sopravvivenza per pessime madri”. Per chi avesse ancora dei dubbi la spiegazione è presto data: “La pessima madre è una che ha avuto una pessima idea, ma la esegue ottimamente”. Per chi invece volesse procurarsi il libro, un’accortezza: non c’è bisogno di andare in libreria oggi pomeriggio e stupirsi di non trovarlo. É, come detto, un ebook. Il che significa un libro digitale, il che significa si può trovare e leggere con pc, e-reader e altri aggeggi elettronici e si può acquistare in negozi digitali. Il manuale di Lucrezia Sarnari gioca sull’ironia ma muove da poche schiette parole: “una mamma che se ne frega della perfezione è la mamma di un bambino felice”.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: