Due padri

Caro Presidente Sergio Mattarella, mia sorella tiene un corso di danza per adulti. Oltre due mesi fa, quando è stato chiaro che avrebbe dovuto chiudere per un tempo indefinito, e forse per sempre, ha iniziato a scrivere delle lettere ai suoi allievi, e poi ha fatto dei brevi video con il suo telefonino Alcatel. Uno a testa. Dopo tre giorni dall’inizio del lockdown aveva inviatoContinua a leggere “Due padri”

Racconti/ per “Il padre è nudo” di Stefano D’Andrea

Ha lo stesso valore scientifico dell’applausometro e solo per gioco si può pensare di misurare l’amore dei genitori per un figlio con il numero di foto che si hanno dei piccoli. Un discorso che aveva un peso tangibile quando portavi a sviluppare il rullino da 36 e terminavi frettolosamente gli scatti immortalando il nonno, ilContinua a leggere “Racconti/ per “Il padre è nudo” di Stefano D’Andrea”

Vita e soprattutto morte di una quercia

Dopo un po’ ci si accorge delle piante. Soprattutto se non sono alberi da frutto e se non sono le nostre. Generalmente la loro esistenza ci si rivela in momenti particolari del loro ciclo vitale, sintetizzando potremmo dire uno solo: quando muoiono. E la loro assenza diventa per la prima volta presenza. Come quando tiContinua a leggere “Vita e soprattutto morte di una quercia”

Il padre è nudo

Dentro questo libro di Stefano D’Andrea ci potete trovare anche qualche mia pagina sulla Vita Da Babbo. Sono molto affezionato a quella che allego sotto ma sono molto affezionato a tutto il libro che ha scritto Stefano perché è pieno di minuscole ed enormi verità sulla vita dei padri, sulle preoccupazioni, le gioie e, insomma,Continua a leggere “Il padre è nudo”

Le parole terribili che si dicono ai bambini

Giorni fa ero con mia figlia al supermercato e tra le file di scaffali abbiamo incontrato dei conoscenti. Marito e moglie sui sessantacinque anni. La signora si è chinata sorridente verso la bambina e le ha domandato: “Ti vende il babbo? Ti vuole vendere? Ti lascia qui?”. Senza ottenere risposta ha continuato a sorriderle, fissandola,Continua a leggere “Le parole terribili che si dicono ai bambini”